La tirannia dei call center

3 min read

 

Un fenomeno che meriterebbe più attenzione da parte delle competenti auto-rità, perché aggiunge alla molestia al cittadino la violenza contro i bisognosi, che si sottomettono per necessità alle angherie dei profittatori privi di scrupoli, per il più precario e il meno redditizio dei lavori.

________________________________

L’abitudine dei call center di dare fastidio alla gente a tutte le ore del giorno e della sera fa parte ormai degli abusi legalizzati e delle stressanti modalità del nostro sistema. È cosa davvero insopportabile sentire squillare il telefono decine e decine di volte, dover rispondere magari senza rispondere o mandando al diavolo chi disturba in continuazione. È vergognoso che non si metta fine a questa ininterrotta, irritante intromissione del mercato nella quiete domestica.

La cosa più indisponente è che quasi sempre la chiamata è “riservata”: vale a dire che chi chiama si nasconde e, per ovvie cause, non ha nemmeno il coraggio delle proprie azioni.

C’è anche la tecnica aggirante dei numeri simili e diversi che lavorano ai fianchi reiteratamente, più volte “senza risposta”… Chi solleva la cornetta sente infatti un silenzio inquietante e poi il segnale della linea caduta. Fino a che un bel giorno spunta la voce nasale e stereotipata di una telefonista, contro la quale ha poco effetto reagire: è la prima volta che chiama, ti dice candidamente… Ma tu sai che non è così.

Dopo mille prove mute, accerchianti, arriva il momento del contatto! Non puoi fare altro che scagliare la tua insofferenza contro la povera sfruttata di turno.

Sfruttata, sì: perché stuoli di poveri schiavi, per una miseria di Euro (nell’esempio che segue, 5 a ora) sono costretti a torturare potenziali clienti della ditta di turno, estenuandoli, colpendo ripetutamente, affinché qualcuno cada nell’insidia e assicuri “la miseria” sospirata al telefonista e i cospicui guadagni sul “lavoro a cottimo” alle aziende sfruttatrici.

Un documento dimostrativo rintracciato sulla Rete, fedelmente riportato:

 * * * * *

12-09-2011, 13:21

«Sapete chi ci sia dietro allo 0289445. Rompono la sera (anche alle 22) di ogni giorno. Dopo le prime chiamate perse (2 settimane fà) ora mi stanno facendo levitare, i maroni girano e mi sollevano da terra.

Non è possibile richiamarli, risponde fastweb dicendo che il numero selezionato non è al momen-to disponibile.

Per puntiglio li lascio sbattere: numero memorizzato e suoneria dedicata cioè il nulla».

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

ex-call-center

     «Ve lo dico io a chi corrisponde il numero 0289445:

     è la società di call center in out-sourcing
     E-Care S.P.A.

     20090 Cesano Boscone (MI)

     Via Sanzio Raffaello, 5

     telefoni:
02458701
02486161
02450591

che ha la commessa di “telesales” per conto di fastweb…

per contattarli chiamate il 192 192 iniziando che volete avere spiegazoni sulle loro offerte commerciali per famiglia o azienda…

usano 1 programma che chiama in sequenza una serie di numeri di persone che hanno lasciato il messaggio di ricontatto sul sito poi squilla per 6 volte (all’ operatore) e chiude e mette in ricontatto dopo 10 minuti… loro lo chiamano “call me later”…

io lo sò perchè ho lavorato mesi per loro (con contratto di somminisistrazione da agenzie di “sfruttamento” del lavoro interinale, precario e temporaneo, pagato 5€ netti l’ora) e mi mettavano a chiamare la gente dalle 20 alle 22 dal lunedì al venerdì (quando avevo quel turno) ed anche un paio di volte il sabato e la domenica dalle 9 alle 17 o dalle 14 alle 22.

e quindi, costretto, magari ho rotto le palle ad uno di voi… mi spiace ma o facevo quello o mi mandavano via subito… anche se poi non m’hanno rinnvato il cntrato perchè è arrivata altra gente fresca-fresca da sfruttare bene con la “leva” che se non produci al 1000% pagato una miseria poi perdi il posto…

io ci sono andato perchè avevo bisogno di soldi per pagare le spese e i debiti, dato che sono stato 1 anno disoccupato e mi sono pure dovuto vendere l’auto per andare avanti».

http://forum.telefonino.net/archive/index.php?t-804048.html

______________________________

Questa è la sostanza di un fenomeno che meriterebbe più attenzione da parte delle competenti autorità, perché aggiunge alla molestia al cittadino la violenza contro i bisognosi, che si sottomettono per  necessità alle angherie dei profittatori privi di scrupoli, per il più precario e il meno redditizio dei lavori.

E tutto avviene senza che nessuno muova un dito.

Una delle tante facce sporche dell’iniquità dominante.

Amato Maria Bernabei

1 thought on “La tirannia dei call center

  1. Anche qui hanno scritto da dove arrivi questo numero.
    http://www.tellows.it/num/0289445
    in ogni caso su Tellows.it ci sono commenti sui numeri molesti
    e informazioni sullo spam telefonico. piú numeri vengono segnalati,
    più ci si può forse alla fine difendere da quei numeri.
    Comunque anche secondo me il problema vero che sta alla base dello spam telefonico è di come é organizzato.
    Andrea Motti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.