Categoria poesia

Il mercato delle onorificenze

Il mercato delle lauree

dal poema polemico-satirico “L’infinito piatto”

I detentori del ben difeso e vergognoso potere non hanno più (ma hanno mai avuto?) ritegno né vergogna, e pur di detenere e conservare i loro privilegi e la possibilità di continuare a concedere i loro sporchi favori, venderebbero il rotondo fondoschiena.

Leggi tutto

La poesia, nascosta fra quanto e quale

sonetto

Materiale o immateriale che sia l’oggetto computato (libri o idee, per esemplificazione), la quantità è un numero. La qualità ha invece determinazioni molto più complesse, come dimostrano le classificazioni filosofiche, da quella di Aristotele a quella di Locke. In questo contesto, però, se ne parlerà esclusivamente in funzione della sfera estetica, come giudizio di valore.

Leggi tutto

La vita, come sogna e come crede

La cercatrice di conchiglie

La cercatrice di conchiglie, come la vita, insegue nei variegati minerali che i molluschi stillano dalle acque marine, per proteggere la loro molle natura, forme e colori che incarnano colori e forme dei sogni, e indaga il senso dell’esistenza raccogliendo illusioni… ma dei suoi misteri nascosti il mare non porge che spiragli di luce riflessa e mediata, che lo sguardo della vita non può penetrare. Pure la cercatrice vive la sua trasognata aurora, ridendo di giovinezza, spensierata e gaia, mentre ai più, ancora immersi nel sonno, sfuggono le splendide tele del mattino.

Leggi tutto