Rock tagged posts

E adesso che tocca a me…

EadessoCheToccaAme

Un tweet, un semplice tweet, un timido, ma non tanto, cinguettio del noto social network, è alla base di queste riflessioni:
Libri Libri Libri ‏@Libri_IT
E adesso che non ho più le mie illusioni, che cosa me ne frega della verità #grandevasco #poesia
Soprattutto gli hashtag [1] lasciano perplessi, perché ascrivono alla categoria della grandezza e della poesia la star indigena del rock (e perché no? della filosofia della sregolatezza, della sfiducia, del pessimismo). Il grandevasco poeta è evidentemente uno dei paradossi della nostra epoca.

Leggi tutto

Il duello rusticano… Vasco e Liga a colpi di “manico”

Vasco Rossi Ligabue

Grandi temi della moderna sottocultura, vitali questioni per la storia della musica… sarà più grande il piccolo Vasco o il piccolo Ligabue…? È solo questione di millimetri per misure così ridotte… Dedichiamoci alla musica seria, non all’urlo delle piazze e agli stridenti acuti delle chitarre rockettare. E soprattutto trattiamo temi più decorosi e lasciamo perdere la demenza.

Leggi tutto

L’infinito piatto: Vasco Rossi, il cattivo profeta…

vasco rossi 2

Viso crasso” è l’anagramma di Vasco Rossi. Per metonimia (in senso lato o, se si preferisce, per sineddoche) viso è uomo, e poiché crasso significa inconfutabilmente grossolano, volgare, ancora una volta la locuzione latina nomen omen (nel nome il presagio, o il destino) si avvera, a danno di un “superbo mito” dei nostri tempi. Non si tratta di una gratuita offesa, ma di una calzante attribuzione, perché grossolanità, volgarità, sono nell’aspetto, nei movimenti, nella filosofia di vita e nei messaggi del “divino Blasco“.

Leggi tutto